6 modi in cui superare il blocco creativo

Ѐ risaputo, il peggiore nemico dello scrittore è il blocco creativo. Il foglio bianco, l’ansia da prestazione, le idee che non prendono forma. A volte è solo indice del fatto che hai bisogno di distrarti. Ecco 6 consigli provati dalla sottoscritta per stimolare la creatività, anche quando sembra che ogni pensiero intrigante abbia lasciato l’edificio! […]

Il Cavaliere d’Inverno: personaggi così umani da farti innamorare.

Cari lettori,
Oggi ho deciso di parlarvi di una delle storie d’amore più belle in assoluto, secondo il mio modestissimo parere: “Il Cavaliere d’Inverno” di Paullina Simons, primo libro di un’epica e romantica trilogia.
Era il 2005 quando feci la conoscenza letteraria del valoroso Alexander e della dolce, ma forte Tatiana. Ero solo un’adolescente e mi piaceva già leggere, ma l’amore vero per la lettura e’ sbocciato proprio grazie a questo libro. Quindi proverò ad essere il più oggettiva possibile. Spero 😛

Leningrado, 1941.
In una tranquilla sera d’estate Tatiana e Dasha, sorelle ma soprattutto grandi amiche, si stanno confidando i segreti del cuore, quando alla radio il generale Molotov annuncia che la Germania ha invaso la Russia. Uscita per fare scorta di cibo, Tatiana incontra Alexander, un giovane ufficiale dell’Armata Rossa che parla russo con un lieve accento. Tra loro scatta subito un’attrazione reciproca e irresistibile. Ma è un amore impossibile, che potrebbe distruggerli entrambi. Mentre un implacabile inverno e l’assedio nazista stringono la città in una morsa, riducendola allo stremo, Tatiana e Alexander trarranno la forza per affrontare mille avversità e sacrifici proprio dal legame segreto che li unisce.

Leggi di più a proposito di Il Cavaliere d’Inverno: personaggi così umani da farti innamorare.

J.K. Rowling

Se potessi parlare coi grandi scrittori del tuo lavoro, cosa ti consiglierebbero di fare?

Ecco ciò che Joanne Rowling, in arte Joanne Kathleen Rowling, la Regina della magia, avrebbe voluto sentirsi dire dopo svariati tentativi di pubblicare il suo Harry Potter

“Proteggi spietatamente il tempo che dedichi alla scrittura”

Sembra assurdo, ma trovare il tempo per scrivere è difficile anche per i professionisti. Cerca di non farti distrarre da proposte, amici, internet e ritaglia una o due ore al giorno per fare solo ciò che ami: scrivere.

Alcune persone non capiscono che per scrivere un libro devo sedermi alla scrivania, essere tranquilla e scrivere, apparentemente pensano che le parole spuntino come funghi senza la mia complicità.
Devo proteggere il tempo dedicato alla scrittura come un Ungaro Spinato protegge il suo primo uovo.

“È tutta questione di struttura e disciplina”.

Secondo J.K. la progettazione del libro è importante tanto quanto il modo in cui è scritto. Non potremmo trovarci più d’accordo! Senza una bozza di trama e una piccola descrizione dei personaggi potresti trovarti in difficoltà più spesso di quanto tu non voglia: va bene l’improvvisazione, ma solo se nasce da solide basi 😉

Tutte quelle cose mortalmente noiose che la tua professoressa di scuola ti ha detto… ne hai bisogno.

 

Leggi di più a proposito di J.K. Rowling

La Piccola Parigi: un Made in Italy denso di mistero!

Ringrazio Alessandro Tonoli per avermi dato la possibilità di leggere “La Piccola Parigi”, edito da GWMAX editore, in cambio della mia opinione. È sempre bello leggere un libro Made in Italy, anche perché’ a volte, essendo “bombardati” da opere letterarie straniere perdiamo di vista gli scrittori nostrani. Ecco cosa ne penso!

“Una città, un racconto misterioso e una bambina di cui nessuno ha mai saputo il nome.

Ecco cosa si cela dietro Cabiate e il suo essere chiamata dai suoi abitanti “La piccola Parigi”, per un motivo che però nessuno sembra ricordare. Forse solo il nonno di Chiara ha, nascosta nel suo passato, la chiave per svelare la natura di questo incantesimo che ora, forse, sta per essere finalmente rivelato.”

Questa è quel tipo di storia farcita di magia, amore e mistero. Mistero attorno alla Piccola Parigi.
Cos’è la Piccola Parigi? Chi è? Hai mai sentito queste parole prima d’ora?
Queste sono le domande che il nonno di Chiara rivolge alla sua nipotina di 10 anni all’inizio di questo racconto.

Leggi di più a proposito di La Piccola Parigi: un Made in Italy denso di mistero!